Review Party: “US” di Grace Annie White

Ilaria Mossa partecipa al Review Party di “US” di Grace Annie White.

  • TITOLO: ‘ Us’
  • AUTORE: Grace Annie White
  • GENERE: erotic romance
  • EDITORE: self
  • PREZZO EBOOK: € 0.99
  • PREZZO CARTACEO: € 9.99
  • PAGINE: 250 circa

Trama

Beatrice, insegnante in un istituto classico, si imbatte in un teppista che, davanti ai suoi alunni, la provoca in modo sfacciato. Gran Figo, così si presenta il ragazzo, nonostante abbia la faccia da schiaffi e sia evidentemente un delinquente, attrae la professoressa in modo spontaneo.

Beatrice, per scappare dalla quotidianità conosce Ettore, un Sexy Poliziotto dai modi arroganti e allo  tempo gentili e comincia con lui una relazione di sesso senza troppe complicazioni, ma il teppista continua a ronzarle intorno mandandola in completa confusione.

Beatrice si troverà così catapultata in un triangolo amoroso senza via di uscita apparente.

Chi dei due, così agli antipodi, sceglierà alla fine?

Beatrice Monaco, docente di italiano e letteratura presso il liceo di Lorga, è una trentenne single, attraente e molto legata ai suoi alunni quindicenni. Si preoccupa così tanto per loro che, quando li vede in compagnia di un ragazzo più grande nel parco di fronte alla scuola, decide di affrontarlo convinta che sia uno spacciatore.

Era alto almeno un metro e novanta.

I suoi occhi color ghiaccio, che erano capaci di congelarmi e scaldarmi allo stesso tempo, mi davano uno strano appagamento fisico.

I suoi tatuaggi erano talmente sensuali che mi venivano i brividi ad immaginare di toccarli.

Enea, che all’inizio si presenta con il nome di Gran Figo, è sfacciato, esuberante e sexy da morire. Beatrice, seppur attratta da lui, non riesce a tollerare quel ragazzo spudorato e all’apparenza pericoloso. Il suo obiettivo è allontanarlo dai suoi alunni una volta per tutte. Si confronta persino con Ettore, un tipo conosciuto in un locale: un sensuale poliziotto che le conferma la sua teoria e con il quale finisce a letto.

Era di una bellezza particolare, i suoi lineamenti erano delicati, il naso era piccolo e perfetto ed aveva un buon profumo.

Aveva i capelli corti fintamente spettinati ed un leggero accenno di barba gli copriva il volto.

Era alto, muscoloso, e il suo corpo mi avvolgeva quasi completamente.

Da quella sera Ettore e Beatrice instaurano un rapporto aperto: si frequentano senza alcuna complicazione sentimentale, anche se lui è spesso geloso e premuroso come un vero e proprio fidanzato. Anzi, il più delle volte la sua è vera e propria ossessione. Ma Beatrice non è disposta a farsi trattare da oggetto e a perdere la sua libertà e gli tiene testa.

Poi una sera, al rientro dagli scrutini scolastici, Beatrice trova Enea riversato sul ciglio di un marciapiede in uno stato pietoso. Lo porta a casa sua per medicarlo e, a quel punto, succede quel che deve succedere. Viene liberata la passione che da mesi entrambi avevano accumulato.

Ettore era davvero attraente, dolce e delicato al momento giusto, e rude e passionale in altri momenti. Ero appagata, o almeno avrei dovuto esserlo, eppure quel ragazzo era entrato nella mia mente e ci si era insidiato come un maledetto tarlo.

Beatrice, seppur soddisfatta del rapporto con Ettore, non riesce a levarsi dalla testa Enea. Tra loro l’attrazione è palpabile a distanza e quando sono insieme è impossibile non cedere alla lussuria. Ed è impossibile anche scegliere, perché a lei piacciono entrambi. Vuole entrambi.

Era come se io avessi bisogno di entrambi nella mia vita. Era come se, senza uno di loro, io non fossi completa.

Ma Beatrice non può continuare ad andare a letto con entrambi, soprattutto dopo aver deciso di impegnarsi seriamente con Ettore. Deve scegliere. Non può mica avere una relazione con tutti e due! E se, invece, questo fosse possibile?

Us è un romanzo scorrevole e intrigante. I personaggi sono ben caratterizzati e il linguaggio è semplice e diretto. Mi ha coinvolta sin da subito, dato che adoro i triangoli amorosi, poi la storia ha preso una piega inaspettata e (per gusti personali) non mi è piaciuta del tutto. Inoltre, ho notato troppi salti temporali. Alcuni passaggi sono troppo frettolosi a parer mio, soprattutto verso la fine mi aspettavo maggior pathos. Non mi va di spoilerare, anche perché poi si capirebbe il finale e non mi sembrerebbe giusto, ma il libro tratta un argomento che non tutti potrebbero condividere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close