Segnalazione: “L’ESSENZA DEL TEMPO” di Brunella Giovannini – ed. Leucotea

L’ESSENZA DEL TEMPO

di Brunella Giovannini

Autore: Brunella Giovannini

Titolo: L’essenza del tempo

Editore: Leucotea

Collana: Biblioteca

Uscita: 08/06/2021

Pag. 182 – Brossura

Prezzo: € 17,00

ISBN 978-88-94917-62-8

All’inizio degli anni 70 del secolo scorso, nel pieno boom economico caratterizzato da un esodo massiccio dal Sud verso il Nord e da un forte richiamo dalle campagne verso le città, Ombretta si vede costretta a lasciare la località in cui è nata e a seguire i genitori che si trasferiscono   in un paese dell’hinterland milanese per lavorare alle dipendenze di un Conte. L’improvviso trasloco avviene in seguito al dissesto finanziario causato da investimenti sbagliati del padre, con la conseguente vendita del podere ubicato  in un piccolo paese  della Bassa Reggiana. Il distacco da quei luoghi in cui secondo Cesare Zavattini “si sentono silenzi di altre dimensioni e si percepisce il ritmo universale della vita legata alla Terra”,  e l’abbandono della casa appartenuta agli avi, dove tra i muri è custodita la storia degli eventi famigliari che si sono susseguiti nel tempo, è motivo di grande afflizione per tutti.

Per Ombretta, che ha un carattere timido e schivo, l’impatto con la nuova realtà è problematico e diventa provvidenziale l’incontro con Bianca e Gerardina, due coetanee originarie del Sud  dall’indole simpatica e gioviale. Quell’amicizia nata sui banchi di scuola si rafforza con il trascorrere del tempo e accompagna le ragazze incontro ai sogni della giovinezza, con i primi amori, le prime delusioni e con  tanti progetti per il futuro. Una sera, dopo aver festeggiato un compleanno, le tre amiche vengono investite da un’auto pirata  e quell’incidente lascia conseguenze devastanti. Da quel momento tutto cambia, una di loro perde la vita e lei si vede costretta su una sedia a rotelle per il resto dei suoi giorni.  La perdita della cara amica e la sua disabilità fanno cadere la giovane in una profonda depressione, ma con il tempo, grazie all’aiuto dei famigliari, di Bianca e del conte Montenuovo, persona ricca di umanità che le riserva un affetto figliale, riesce ad accettare la sua nuova condizione, a riprendere il lavoro e a vivere serenamente. Quando dopo molti anni, in seguito alla morte del Conte, la famiglia torna nel luogo di origine, sorgono nuove difficoltà: la madre ormai anziana, viene colpita dal Morbo di Alzheimer e  anche lei ha bisogno di essere accudita. Si rende necessario l’aiuto di una persona e casualmente, la scelta cade su una giovane donna con un trascorso in carcere e che sta faticosamente reinserendosi nella società. In seguito si scoprirà che la badante è originaria del paese campano da cui proviene la madre di Ombretta e tra loro intercorre un legame di parentela. Durante una conversazione con il fratello Franco, emerge che in un cassetto dell’armadio appartenuto a nonna Nerina, è custodito un antico cimelio: un abito da sposa che pare essere un dono elargito da Maria Luigia D’Austria, duchessa di Parma, Piacenza e Guastalla. Quella rivelazione fa ricordare a Ombretta che la Duchessa era un’antenata del conte Montenuovo e la riporta alla sera del suo ventitreesimo compleanno, quando dopo aver annusato un profumo appena creato in laboratorio e che Gerardina aveva denominato “L’essenza del tempo”, era caduta in trance e si era vista con uno strano abito bianco, intenta ad attraversare un vecchio  ponte di pietra. Mentre i pensieri rivangano il passato, il presente le riserva una bella sorpresa: grazie all’intercessione di Bianca, dopo moltissimi anni  rivede Giuseppe, il fratello della loro amica perso di vista dalla sera del drammatico incidente. L’uomo, che ora risiede per lavoro a Mantova, non aveva mai manifestato i propri sentimenti verso l’amica della sorella, ma ora sembra sia arrivato il momento per recuperare il tempo perduto. Gli incontri diventano sempre più frequenti, l’intesa è perfetta e Ombretta prova sensazioni ed emozioni che credeva le fossero negate per sempre. Lei e Giuseppe iniziano a  fare progetti per un futuro insieme, ignari della  nube scura che incombe sul mondo: la terribile pandemia di Corona-Virus.

Ci sono incontri già scritti e legami tenuti uniti da un filo invisibile che trascende la ragione e lo spazio. A volte diventa difficile attribuire una spiegazione logica a tutto ciò che accade, forse esiste un disegno per ognuno di noi  e l’Universo, utilizzando come trama il passato e come ordito il futuro, contribuisce a tessere  la tela della nostra vita.

Link d’acquisto https://www.leucotea.it/store/product/lessenza-del-tempo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close