Review Party: “NEVER HURT ME AGAIN 2” di Eva Lane

Daniela Tess partecipa al Review Party di NEVER HURT ME AGAIN 2 di Eva Lane.

  • TITOLO: Never Hurt Me Again 2
  • AUTRICE: Eva Lane
  • PAGINE: 350 pagine
  • PREZZO: 2.99€ Ebook

Trama

Matt Johnson, dopo aver assistito alla lotta tra la vita e la morte della sua Phoebe, inizia un’incredibile battaglia contro il tempo, contro se stesso e i demoni che  abitano la sua anima da tempo.

Il destino purtroppo sa essere beffardo e Matt tenta di combattere le avversità nel miglior modo possibile affinchè il suo passato non si accanisca violentemente sulle persone che lui ama.

Riuscirà a proteggere la vita di Phoebe?

Riuscirà a sconfiggere la malvagità delle ombre che, dal passato, ancora in agguato non gli permettono di continuare a vivere e sono ritornate dall’inferno e lo minacciano?

Non esistono certezze quando in  pericolo  è la vita stessa…

Secondo e ultimo volume della dilogia di Matt e Phoebe che hanno emozionato una nutrita schiera di lettrici e lettori.

Siete pronti?

Ecco la loro storia che vi farà arrabbiare, emozionare e sperare.

Che farà battere i vostri cuori allo stesso ritmo incalzante di quelli dei nostri due protagonisti.

Finalmente ho potuto leggere il secondo volume della serie di Eva Lane, “Never Hurt me again”, dove si conclude la storia di Matt e Phoebe.  Il libro è il seguito del primo e non può essere letto indipendentemente da esso. Ve ne consiglio la lettura in sequenza perché è una storia davvero interessante e coinvolgente che sarebbe un peccato non conoscere e non recuperare. Se nel primo romanzo l’autrice sembra seguire il classico canovaccio del NA, qui invece ad un certo punto se ne discosta totalmente per virare su una trama più dark che assume anche i contorni di un thriller.

Dovrei ordinare alle gambe di muovere quei passi che mi condurranno in aula, salire i gradini, raggiungere il mio solito posto. Dovrei fingere che lui non è seduto appena sotto a dove ci sono io. Dovrei seguire le lezioni come se lui non fosse presente, come se non fosse esistito. Dovrei prendermi a sberle ogni volta che i miei occhi cercheranno i suoi. Ma resto qui con le lacrime che scorrono lungo le guance, con il vento che, improvvisamente, si è sollevato e mi sferza, resistere al gelo devastante mi rende debole. Crollo sulle ginocchia e mi copro il volto.

All’inizio del secondo volume ritroviamo Matt e Phe che stanno vivendo un momento drammatico. Il primo libro era terminato con un cliffhanger che non vi svelerò per non rovinarvi il gusto della sorpresa.

Hai fiducia in me, vero Phe? Dimmi che valgo qualcosa, almeno per te, dimmi che anch’io sono tutto il tuo mondo come tu lo sei per me. Dimmi che non sono sporco, corrotto… Promettimi che sono e sarò sempre il tuo Matt.

Ritroviamo i nostri eroi chiamati a superare l’ennesimo ostacolo alla loro relazione, come se non bastassero la famiglia di lei e le differenze sociali e caratteriali tra i due. Matt infatti proviene da una famiglia ricca ma “guasta” con relazioni assenti e stili di vita completamente sballati e autodistruttivi. Suo padre ha lasciato sua madre per un’altra donna, una donna che poi vedremo ha molto condizionato il carattere e l’avvenire di Matt. La madre, tradita, non si è mai ripresa da quel divorzio affogando i dispiaceri nell’alcol e trascurando completamente suo figlio che non ha trovato di meglio da fare che sfogare la sua rabbia e i traumi pesanti, legati a un passato crudele, nel sesso occasionale, negli atteggiamenti da spaccone e da cattivo ragazzo. Tutto questo finché non conosce Phe, una ragazza totalmente diversa, proveniente da una famiglia unita e dove si è sempre respirato amore puro; una ragazza che per prima vede in lui non un oggetto sessuale, non il Matt playboy irriverente ma un ragazzo fragile e vulnerabile con un gran desiderio di essere amato nonostante traumi e ferite. E il passato di Matt vi assicuro che sarà una grande fardello.

Ho soffocato il mio dolore nel sesso, nelle risse che io stesso provocavo, mi sono vestito con una corazza fatta di falsa spavalderia. Ero Matt, quello duro e cattivo, quello che doveva soltanto schioccare le dita per avere una ragazza in ginocchio…

Chapeau all’autrice per aver saputo trattare  certi temi complessi senza ridicolizzarli né minimizzandoli ma dandogli la giusta dimensione drammatica con una nota finale di speranza e redenzione. Credo che certe tematiche non debbano essere dei tabù nel romance ma che la realtà vada dipinta a 360°. Eva è stata bravissima nel farlo continuando a coinvolgere il lettore. Lo stile è sempre scorrevole, le scene d’amore piccanti al punto giusto; il registro stilistico adatto alla tipologia di storia che si vuole raccontare. Le pagine scorrono veloci e c’è un crescendo adrenalinico di colpi di scena: rispetto al primo volume questo è più drammatico e dark; nonostante non prediliga il genere mi ha tenuta incollata alle pagine aspettando con ansia il finale e la risoluzione del mistero. Nuovi personaggi, infatti, torneranno dal passato di Matt, pronti a favorire una recrudescenza delle sue ferite ma non solo, capaci di mettere in pericolo ciò che ha imparato ad amare. Never hurt me again non è solo una bella storia d’amore, ma è anche il percorso di crescita e maturazione di un giovane uomo, un’ emancipazione dagli sbagli e dai pesi di un passato difficile.

Mi manca il suo sorriso, la sua voce, i suoi baci che sanno di zucchero filato, il suo corpo morbido che aderisce al mio, entrare dentro di lei, i suoi gemiti, il rossore delle sue guance, quando gode e mi sussurra che mi ama. Avrai davanti una vita piena di altri sorrisi, altri baci, farai ancora l’amore mormorando ti amo, ma non con me. Mi siedo sul bordo del letto e mi afferro la testa tra le mani, non con me, Phe. Tu vivrai e io sprofonderò per sempre nell’abisso della mia oscurità. Un pozzo senza fondo nel quale mi sta spingendo sempre di più. È tornato, Phe, il mio incubo è tornato e non gli permetterò di farti del male, non un’altra volta. Ti sento, sento il tuo dolore, se chiudo gli occhi ti sento respirare, se stringo le dita, percepisco la morbidezza della tua pelle, sto impazzendo, devo uscire di qui altrimenti andrò fuori di testa.

Conosceremo un Matt nuovo, rinato grazie all’amore, che sarà capace di donarsi con estrema generosità e di lottare per la sua felicità.

Potrei non rincasare mai più e mia madre nemmeno se ne accorgerebbe. Anzi forse penserà che essersi liberata di me sarebbe una benedizione. Mio padre mi dimostra quanto mi ama pagandomi le rette dell’università e tutti i bisogni materiali. L’importante che io mi faccia sentire il meno possibile.

Phe invece è stata una conferma: una ragazza buona, onesta, innocente che però non esiterà anche  lei a sacrificare se stessa per salvare il suo amore, andando contro gli affetti più cari e il biasimo sociale.

Sei il fuoco che arde i miei sensi, il calore dolce che avvolge il mio cuore, che batte soltanto per te. Mi prenderesti in giro, lo so, dicendomi che sono una sfigata, romantica. Lo sono Matt, lo sono sempre stata, e mi sono innamorata di te per quello che sei. In quello sguardo da duro, strafottente e cinico, io ci avevo letto qualcosa di più, e non mi ero sbagliata. Matt, il vero Matt, il mio Matt, è un ragazzo forte, complicato, dal carattere spigoloso, ma anche tanto leale e la sua sofferenza lo ha costretto a nascondersi dietro la facciata del cattivo ragazzo. Ebbene, io ero più che certa che Matt fosse molto di più che uno stronzo che usava le ragazze soltanto per soddisfare i suoi appetiti sessuali.

Molto ben tratteggiati anche i personaggi secondari: dagli amici di lui, Brad, Dankan, Candice e Brenda, che saranno fondamentali ad un certo punto della trama, alla madre di Matt, che come il figlio inizierà un percorso di difficile rinascita, ai genitori di Phe; credibilissimi i “cattivi” della storia, davvero perfidi e crudeli. Molto coerente anche il finale e l’introspezione psicologica che lo ha accompagnato. Mi è piaciuto molto e mi ha convinto. Consiglio questo libro a tutti coloro che amano i NA e che possano apprezzare anche delle sfumature  dark e thriller. Non è un semplice romanzo di evasione ma invita a riflessioni più profonde scavando nell’animo umano, nelle debolezze, nelle fragilità e lanciando un bellissimo messaggio,  che anche quando si pensa di aver toccato il fondo si possa risalire e rinascere.

Compimenti a Eva Lane per questa bella serie, spero di poter leggere presto altri suoi libri!

L’amore può distruggere, ma da quando ho incontrato Phoebe ho capito che può anche farti rinascere, e dare un senso alla tua vita. Lei è diventata tutto per me, farei qualsiasi cosa, qualsiasi pur di renderla felice, proteggerla, anche a costo di sacrificare me stesso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close