Recensione: “L’ESSENZA DEL TEMPO” di Brunella Giovannini – ed. Leucotea

Un romanzo intenso, vite che si intrecciano in un finale davvero magico. Ho amato molto “L’essenza del tempo” e spero che diventi anche la vostra prossima lettura. Grazie infinite a Brunella Giovannini e Leucotea Edizioni.

  • Autore: Brunella Giovannini
  • Titolo: L’essenza del tempo
  • Editore: Leucotea
  • Collana: Biblioteca
  • Uscita: 08/06/2021
  • Pag. 182 – Brossura
  • Prezzo: € 17,00
  • ISBN 978-88-94917-62-8

Trama

Abbiamo tutti la presunzione di tenere saldamente tra le mani le redini della vita, ma ciò che deve accadere, accadrà, con o senza il nostro benestare. Ombretta non avrebbe mai immaginato che nel giorno del suo ventitreesimo compleanno un grave incidente le avrebbe sconvolto l’esistenza. Da quel momento, solo il tempo e gli affetti l’aiuteranno ad accettare la sua nuova condizione. Dopo tanti anni, il destino riporta sulla sua strada un amico di vecchia data e tra i due si manifesta finalmente quel sentimento rimasto sopito da sempre. Insieme iniziano a programmare il domani auspicando tanta serenità, ma una nube scura minaccia il futuro.

Copia digitale gentilmente fornita dall’autrice in cambio di una recensione onesta

«Anch’io non dimentico come ero quando sono arrivata e mi torna spesso in mente il suo gesto generoso, avvenuto il secondo giorno di scuola. Quel magnifico paio di scarpe in vernice nera ha contribuito a cambiare l’approccio con i miei nuovi compagni. Ricordo perfettamente che i miei genitori stavano passando un momento di difficoltà economica e non avevano il denaro per acquistarmi un nuovo paio di scarpe; mamma tagliò la punta a quelle dell’anno precedente che mi erano diventate corte.»

Sono trascorsi sedici anni da quel gesto che ha conquistato Ombretta e che le ha permesso di vincere i pregiudizi dei compagni di scuola che non facevano che additarla come una “campagnola”; soprattutto, dal quel giorno, il conte Montenuovo si è confermato l’angelo custode per la sua famiglia. Difatti, dopo un investimento mal riuscito, Paride ha dovuto rimboccarsi le maniche – rinunciando alla terra natia – per occuparsi della tenuta del signor Federico, e qui ha ricominciato da zero con Agata e i due figli. Siamo nel 1990, esattamente nel giorno del ventitresimo compleanno di Ombretta, circondata dall’affetto dei cari e di quell’uomo gentile che le ha regalato anche un posto di lavoro presso la fabbrica di profumi.

«Questo è il prototipo dell’ultimo profumo che abbiamo creato. Sono partito dal profumo di violetta, tanto caro alla mia antenata Maria Luigia, duchessa di Parma, Piacenza e Guastalla; poi abbiamo aggiunto vari ingredienti fino a ottenere una fragranza molto particolare, delicata ma profonda, sensuale, misteriosa, persistente. Ancora non gli abbiamo assegnato un nome, anche se Gerardina l’ha provvisoriamente denominato “L’essenza del tempo”».

Una fragranza che diventa magia, l’estasi di un momento felice che le sembra di aver vissuto, quasi fosse una premonizione; il ritorno alla realtà le mostra l’immagine dell’uomo che vorrebbe al suo fianco, un principe con troppi segreti nascosti sotto al mantello… Pensieri e sospetti che non devono occupare la sua mente perché l’attende una serata speciale con Gerardina e Bianca, le amiche di sempre, quelle del trio “messe in un angolo perché campagnole e terrone”. Il tempo non ha fatto altro che fortificare quell’amicizia nata quasi per caso. Ombretta e Gerardina erano colleghe, prima della cena di compleanno, dopodiché tutto cambia: il risveglio in ospedale e il dover assimilare troppe notizie nefaste che sicuramente le avrebbero cambiato la vita.

Il tempo trascorre anche quando vorresti che questo tornasse indietro, in qualche modo. A Ombretta non vengono risparmiati altri dolori, fino a che non si troverà sola alle prese con Agata e i suoi vuoti di memoria. Siamo ormai arrivati a oggi, non c’è più neanche il conte (deceduto ancor prima di Paride) che ha vegliato sulla loro famiglia anche per gli anni a venire. Ma cosa è successo nel frattempo? Soprattutto, non siete curiosi di scoprire perché la famiglia di Ombretta si è dovuta trasferire nell’hinterland milanese?

Questa è la parte sorprendente di L’essenza del tempo che passa attraverso le vite di tante persone, tutte legate da un filo…

In un paese dell’Irpinia ci sono due ragazze da maritare, che sembrano destinate a rimanere zitelle; ma sapete cosa succedeva una volta? Ci si affidava spesso a persone che potevano vedere al di là… che magari, chissà, riuscivano anche a manipolare gli eventi. Queste due ragazze hanno trovato una sistemazione a nord, e una delle due si chiamava Nerina; tenetelo bene in mente!

Queste due giovani avevano una cugina, Maria Addolorata, anch’essa in cerca – in maniera diversa – di fortuna a nord; ma tranne una figlia tanto adorata, non ha trovato quel che cercava, e se n’è “andata”.

Torniamo a oggi, alla maledetta epidemia di Covid, a Ombretta e Agata bisognose di assistenza; viene suggerita loro una giovane donna reinserita nel mondo del lavoro dopo aver scontato una lunga pena in carcere. Come fanno a fidarsi di una persona che ha commesso un omicidio? Ombretta ha imparato sulle proprie spalle, da piccina, che non si può giudicare nessuno dall’aspetto o per ciò che si dice di loro. Bisogna saper andar oltre, dare la possibilità di farsi conoscere e Valentina rivelerà di essere molto di più di una persona che ha sofferto: in carcere ha studiato, si è diplomata e ha deciso di dare agli altri il supporto di cui lei è stata privata.

Il lock-down servirà a tirare le somme: in questo momento terribile, Ombretta si vede la protagonista di quel “sogno a occhi aperti” causato dall’odore di L’essenza del tempo.

Non è un enigma, non è un rebus e spero solo di aver stuzzicato la vostra curiosità. Vi anticipo subito che è un romanzo “complesso”, ma reso perfetto da dei salti temporali gestiti sapientemente. L’eleganza della penna di Brunella Giovannini vi rapirà fin dalla prima pagina, ed è il secondo romanzo di questa autrice che mi ha conquistata nel profondo.

Forse ho riassunto più del dovuto, ma fondamentalmente so di non avervi detto nulla di compromettente per la lettura; non vi ho messo al corrente del dolore che proverete a causa dell’incidente. Non vi ho detto che sarete catapultati in un passato che vede il conte Federico molto giovane e innamorato. Viaggerete fino a Laviano, sostando a casa dei Della Corte, tornando poi nella Bassa Reggiana… Non finisce qui ma qui torneremo in un finale inaspettato e degno di un romanzo rosa.

Sapete cosa ho amato di L’essenza del tempo? La cruda verità. La vita non è fatta solo di istanti indimenticabili, difatti lottiamo ogni giorno per rendere l’esistenza più che soddisfacente – grazie a un buon lavoro, alla gente di cui ci circondiamo –, ma non va sempre così. Alla famiglia di Ombretta è stato dato tanto e tolto ancor di più ma, nonostante tutto, la ragazza non ha mai perso le speranze e ha continuato a spendersi per gli altri. Non ho accennato a Franco, il fratello, determinante sul finale… perché sì, in questo bell’intreccio non poteva mancare una sfumatura di giallo! Un romanzo per non dimenticare, perché in questi ultimi quarant’anni sono successe tante cose… e tutte hanno lasciato un segno profondo nel nostro bel paese. L’essenza del tempo è soprattutto speranza… perché non è mai tardi, neanche per innamorarsi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close