Recensione: “OGNI LIBRO CHE PARLA DI NOI” di Noemi Antonelli – ed. Sonzogno

OGNI LIBRO CHE PARLA DI NOI, di Noemi Antonelli e ed. Sonzogno, è davvero una storia straordinaria, lontana da qualsiasi stereotipo. L’ha letto, per A libro aperto, Gina Laddaga e sono sicura che ogni sua parola vi convincerà a leggerlo.

  • Titolo: Ogni libro che parla di noi
  • Autore: Noemi Antonelli
  • Editore: Sonzogno
  • Genere: romance contemporaneo
  • Data pubblicazione: 17 giugno 2021
  • Pagine: 256

Trama

Soraya ha sempre odiato il suo nome, la sua origine orientale e il suo corpo goffo. Pubblicare un libro di successo è la sua rivincita verso coloro che l’avevano derisa e maltrattata. Adesso ha tutto: un fidanzato devoto, una carriera luminosa e persino un fisico scolpito da sacrifici e palestra. Ma c’è ancora qualcuno capace di incrinare questa corazza scintillante: Gabriele Sabatini, il suo amore proibito ai tempi dell’università, sparito dopo una notte trascorsa insieme. Ora che è ricca, bella e famosa, ricompare con una proposta irritante e presuntuosa, come è lui: le darà ispirazione per il suo prossimo romanzo, ma lei dovrà mostrarsi all’altezza e seguire gli indizi nascosti nei libri. Soraya non può rifiutare: deve consegnare un nuovo manoscritto e ha bisogno dell’idea giusta, e forse anche di fargli vedere che questa volta la più forte è lei. Ma in amore vince davvero chi non cede? In una caccia al tesoro giocata tra le pagine dei grandi classici, Gabriele e Soraya iniziano un gioco provocante che li porterà a riscoprirsi vicini come in quell’unica, indimenticabile notte.

Copia cartacea gentilmente fornita dalla CE in cambio di una recensione onesta

Ho iniziato a leggere questo romanzo incuriosita dalla trama. Essendo anche io un’autrice mi sono ritrovata nella nostra protagonista, Soraya, che pubblica un libro – lei di successo mentre io no, ahah! – ispirandosi a una persona che ha significato qualcosa per lei ma che adesso ha deciso di dimenticare. Anzi, in realtà lei adesso odia.

Questa persona è Gabriele, ex compagno di università, bello e popolare, con cui ha passato una sola notte che, suo malgrado, le è rimasta dentro. Infatti il suo best seller “Il museo dei ricordi spezzati” è ispirato proprio a lui.

Quando Gabriele apparirà alla presentazione del romanzo, rivendicando i suoi diritti sulla storia dell’autrice, be’, le cose si complicheranno.

«Desidererei sapere come mai hai scritto un libro su di me senza dirmi nulla.»

L’odio le monta dentro, ma anche la paura che tutto quello per cui ha lottato possa cadere come un castello di carte. Gabriele dice la verità e lei sa che questo potrebbe complicare tutto, oltre alla sua carriera anche la sua vita sentimentale.

Soraya non è libera: ha deciso di sposare il suo compagno, Sandro, che è anche il suo agente letterario. La loro relazione inizia ad avere qualche problema proprio quando Gabriele fa la sua comparsa e quando Sandro gioco un brutto scherzo alla nostra protagonista: poteva farle tutto, ma non dubitare della sua professionalità in quanto autrice.

Quando le manca l’ispirazione per il prossimo romanzo, che la sua casa editrice richiede a gran voce, ci sarà Gabriele con la sua sfacciataggine a darle l’input per una nuova storia: ancora una volta è lui a manovrare la sua passione per la scrittura… e non solo.

«Dove c’è provocazione c’è acquisto. Dove c’è amore c’è anche noia. Per questo motivo i libri finiscono sul “vissero tutti felici e contenti”. Nessuno vuole sapere quello che c’è dopo.»

I due iniziano a frequentarsi “per lavoro”, ma ciò che sente Soraya per quel tanto sfacciato quanto affascinante uomo comincia a farsi sentire prepotentemente; eppure lei è risoluta a mettere a tacere quella voce, perchè è convinta che il suo futuro sia solo Sandro.

Gabriele è il passato.

Soraya è sempre stata l’ultima scelta nella vita, anche per i genitori, e questa volta vuole riprendersi la sua rivincita, questa volta sarà lei a dettare le regole del gioco. Però in ogni gioco c’è chi vince e chi perde. In questo gioco a tre chi vincerà?

Quello che sei.

Quello che nascondi a tutti.

Quello per cui ti amo.

La narrazione è dal POV della nostra protagonista, ma assistiamo anche a flashback e narrazioni di Gabriele. Li conosceremo a fondo, capiremo come sono diventati ciò che sono adesso e cosa non è funzionato “quella notte”.

Questo libro a primo impatto potrebbe sembrare un semplice romance, ma – come suggerisce il titolo – è un inno alla bellezza dei libri, al loro potere, a quanto possano segnare la vita di un individuo. A quanto possano essere paralleli all’amore.

Un romanzo fresco, giusto per quest’estate con una scrittura rosa e accattivante.

In quel momento mi sentii davvero una principessa. Una Cenerentola al ballo che, ai piedi dello scalone, trova il principe estasiato dalla sua bellezza (…) Cosa avrei fatto una volta arrivata giù? Chi avrei raggiunto? Dove sarei andata?

Ve lo suggerisco se avete voglia di staccare la spina e di tifare per una donna che, nonostante le sconfitte, ha sempre trovato la forza di rialzarsi.

Gina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close