Recensione: “FALL IN LOVE WITH THE BOSS” di MariaCristina D’Amico – ed. More Stories

La nostra Gina Laddaga ci porta in Corea, in compagnia di Kim NaNa e Park JaeChan che sono i protagonisti di FALL IN LOVE WITH THE BOSS, edito More Stories.

  • Titolo: Fall in love with the boss
  • Autore: MariaCristina D’Amico
  • Editore: More Stories
  • Genere: romance contemporaneo
  • Data pubblicazione: 30 maggio 2021
  • Pagine: 312

Trama

Corea del Sud. Il sogno di Kim NaNa è quello di diventare una segretaria di direzione ma non ama fare gli straordinari, in quanto persona pigra, o come ama definirsi “a risparmio energetico”. Al contrario, Park JaeChan è un tipo dinamico; è un chaebol di terza generazione cui sta stretto questo titolo. L’ultimo dei suoi desideri è, infatti, quello di sedersi in un ufficio tutto il giorno, il suo sogno è sfondare con la band da lui creata insieme ai suoi amici, i NEXT. Cosa succederà quando le strade lavorative di NaNa e JaeChan si incontreranno? Soprattutto dopo un evento particolarmente imbarazzante che li ha coinvolti qualche giorno prima…

Copia cartacea gentilmente fornita dall’autrice in cambio di una recensione onesta

Come sapete io sono innamorata della Corea del Sud, quindi quando sono stata contattata dall’autrice ero entusiasta di leggere una storia ambientata proprio in questo Paese con protagonisti due coreani.

La storia raccontata da Mariacristina è un classico romance dalle sfumature orientali; troviamo l’incontro tra due ragazzi che poi si ritrovano a dover lavorare insieme ma uno è il capo dell’altra.

Adesso è tutto diverso. Finalmente avrò il lavoro per cui in questi anni ho faticosamente studiato.

Kim Nana è una ragazza laureata in economia che sogna di poter lavorare in una grande azienda e per questo invia tantissimi curriculum finché riceve la chiamata che le cambierà la vita, sia lavorativa che sentimentale.

Diventerà la segretaria del CEO di un importante società di Seoul e quando Nana decide di andare a festeggiare il nuovo lavoro in un pub con le sue amiche, dove conosceranno i ragazzi di una band – i NEXT – che si esibiranno proprio quella sera. JaeChan è il batterista del gruppo e sarà quello con cui, complici bicchierini di Soju di troppo, Nana avrà un avvicinamento fisico.

In questo momento una persona sana di mente e con dei principi come i miei dovrebbe allontanarlo, ma il mio corpo sembra non voler più rispondere ai comandi del mio cervello.

JaeChan però non è un ragazzo come gli altri, non è soltanto un musicista che spera di diventare famoso con la sua band, lui è il nipote di un ricco imprenditore ed è quindi lo Chaebol di una ricca famiglia. Il suo sogno, in realtà, è legato alla musica ma al tempo stesso non può voltare le spalle ai suoi doveri, men che meno al nonno, così accetta di diventare il CEO della Park’s Enterprise.

Il problema sorge quando il primo giorno di lavoro di JaeChan combacia con il primo giorno di lavoro di Kim Nana: i due, dopo la notte passata insieme e la sparizione della ragazza, sono capo e segretaria.

Ma perchè il mio cuore batte così velocemente? A dire la verità non era minimamente mia intenzione baciarla oggi e qui, ma adesso credo di star perdendo nuovamente il controllo di me stesso.

Come spesso accade i sentimenti veri nascono tra due persone che sono gli opposti, che non dovrebbero stare insieme eppure… vogliono farlo.

I protagonisti nonostante le avversità lottano per quello che desiderano, soprattutto lo fanno per amore.

Vorrei che per un po’, sia lei che io, riuscissimo a dimenticare tutte le nostre preoccupazioni, perchè da domani mattina dovremo combattere più agguerriti che mai.

Lo stile dell’autrice è semplice, ma diretto e il POV è alternato, così abbiamo modo di entrare in empatia con entrambi i protagonisti. Da amante della Corea, però, avrei preferito qualche collegamento in più con la cultura di questo Paese e non solo l’utilizzo di termini che io stessa sento spesso nei drama coreani. Ammetto che avrei preferito un pizzico in più di phatos perchè ci sono state scene un tantino lente.

«Come ho fatto a innamorarmi del mio capo?»

Resta comunque un bel romance da leggere, perfetto per questo periodo e giusto per far apprezzare il mondo coreano anche a chi non lo conosce.

Gina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close