Recensione: “IL RE DI CASA” di Valentina Piazza

Su A libro aperto è approdato IL RE DI CASA di Valentina Piazza e ci viene raccontato dalla nostra Stefy Sciama. Correte a leggere!

  • Titolo: IL RE DI CASA
  • Autore: Valentina Piazza
  • Editore: self publishing
  • Genere: chick-lit; romance contemporaneo

Trama

Lui, Andrew Goodman, è l’avvocato di punta dello studio MacMurrey & Associates. Bello e sfacciato, è lo scapolo più incallito e sciupafemmine di tutta Londra.
Lei, Katheryne Turner, è un’attrice di Hollywood che si ostina a credere nelle favole e nel lieto fine, malgrado alcune grosse delusioni che ha ricevuto. Tanti rospi e pochissimi principi azzurri nella sua vita, ed ecco spiegato il motivo per cui, dopo il suo arrivo nel Regno Unito proprio in cerca di un avvocato, chiede di essere affiancata da una donna.
A causa di un grosso malinteso, Kate crede che Andrew sia un giovane, innocuo papà single, vedovo e con tre ragazzi da crescere.
L’inganno è servito e Andrew ottiene l’incarico ma, complice un’antica e romantica villa di campagna, un copione sensuale e dei sentimenti inattesi, le cose per Andy e Kate potrebbero dannatamente complicarsi, fino a che…

“Il Re di casa” è il secondo romanzo che leggo di quest’autrice. Posso affermare con convinzione che Valentina Piazza è straordinariamente eclettica, credibile sia nel dramma che nella commedia romantica.

Il romanzo si svolge a Londra e si basa su un equivoco: l’attrice hollywoodiana Kate Turner, giunta in Inghilterra per girare un film su Jane Eyre, crede che il fighissimo avvocato Andrew Taylor sia un tranquillo vedovo padre di famiglia. In realtà il buon Andy sta semplicemente facendo il baby sitter ai tre nipoti, figli della sorella Pam, in vacanza col marito. Kate, cliente dello studio dove lavora Andrew, non desidera essere seguita da un avvocato uomo, poiché sta vivendo un momento di particolare diffidenza verso il genere maschile. Ma quando vede il buon Andrew alle prese con la piccola Prue, fraintende la situazione e si convince che lui sia il padre. Il cuore di Kate si emoziona e fa un balzo, inducendola a decidere di essere rappresentata proprio da Andy. Complice il titolare dello studio, che non vuole contraddire Kate per timore di perdere una così facoltosa cliente, la menzogna è servita su un piatto d’argento. Kate, attratta fin da subito dall’avvocato, non ha motivo di dubitare di un padre così premuroso e totalmente calato nella frenetica vita quotidiana dei figli, la piccola Prudence e i gemelli adolescenti Amanda e Matt.

Come in ogni commedia romantica che si rispetti, l’inganno a un certo punto viene svelato e… e qui mi fermo, non posso assolutamente rovinarvi il piacere di leggere.

Per quanto mi riguarda, ho trovato un altro equivoco nell’equivoco: leggendo la trama e guardando la cover, pensavo che mi sarei trovata davanti un gran filibustiere, un uomo che relega i sentimenti sotto i tacchi, tutto preso a infrangere cuori e a scalare la via per il successo. In realtà Andy Goodman è precisamente il brav’uomo di famiglia che Kate intravede nell’equivoco, non è colpa sua se ha successo con le donne ed è super sexy e affascinante. E anche sulla bugia, alla fine Andy è il meno colpevole… peccato solo che non riesca a tirarsene fuori per tempo. 

Insomma, avrete capito che Andrew è un personaggio che mi è molto piaciuto e un po’ me lo aspettavo. Credo che Valentina Piazza metta una marcia in più nel presentare i propri protagonisti maschili. Questa è una gran bella dote e non è così scontata. Si percepisce proprio l’amore che l’autrice mette nel descrivere “i suoi uomini”. Per chi legge è impossibile rimanere indifferenti, che siano ironici (come Andrew Goodman) o drammatici (come Kane West di “Shame”).

Questo è anche il primo chicklit che leggo in cui il POV maschile è preponderante, non come numero di capitoli dedicati, ma come intensità: un’assoluta novità per me, che ho sempre letto chicklit con POV quasi esclusivamente femminili.

Il personaggio di Kate è comunque accurato e centrato: non è la classica diva d’oltreoceano tutta presa da lustrini e apparenza. È una donna che ha sofferto, che ancora si imbarazza e arrossisce e dotata di innata dolcezza.

Molto vividi anche i personaggi secondari, su tutti l’ironica segretaria Monica (regina delle battute spassose), la sorella di Andrew, Pam (materna ma decisa, rappresenta la coscienza interiore del fratello), e il saggio autista di Kate, Nigel (prossimo alla pensione e sinceramente affezionato – ricambiato – alla giovane attrice).

Lo stile utilizzato dall’autrice è perfetto per questo genere: scorrevole, ironico, fresco, con dialoghi frizzanti.

La storia scorre fluida e si legge veramente tutta d’un fiato. Perfetta per un pomeriggio sotto l’ombrellone, ma anche per rallegrare una serata piovosa e uggiosa.

Consiglio questo romanzo a chiunque abbia voglia di una sana evasione e sia in cerca di una storia romantica, divertente e piccante al punto giusto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close