Recensione: “IL NERO MI STA BENE (IO E LA MIA EFFE #3)” di Lara H.

Un’altra bellissima lettura per A libro aperto e a parlarcene la nostra Stefy Sciama: IL NERO MI STA BENE (IO E LA MIA EFFE #3) di Lara H.

Trama

Mi chiamo Alice, ho trentasette anni ormai, una laurea che non utilizzo, una figlia a carico.
E sto per perdere tutto ciò per cui ho faticato, la possibilità di vivere secondo le mie aspettative.
Ma non vi annoierò con i compromessi che potrei essere costretta ad accettare.
Non ne ho bisogno.
Nel mio piccolo, applico la parabola dei talenti. E io so di avere ancora molto potenziale da sfruttare.
Inoltre, posso contare sull’appoggio incondizionato di una parte di me che non si vede e che però è come voglio essere: succosa, creativa, intraprendente.

Io e la mia Effe siamo complici, io e lei sappiamo cosa ci piace.

Perciò mi riprenderò tutto: la libertà di guardare avanti; il successo dello studio di design che ho contribuito a fondare; il patrimonio di famiglia che mi spetta; l’allontanamento dei parenti molesti; un futuro sicuro per quelli che amo.
E lo farò anche grazie ad EFFE, la migliore delle supporter e consulenti segrete.

Questo episodio è il terzo di una serie; tutte le storie di Alice sono autoconclusive, tuttavia si inseriscono in una vicenda generale che prosegue, perciò è preferibile leggerle seguendo l’ordine.

Cercate le altre storie di IO E LA MIA EFFE:
1) L’UOMO NELL’ALTRO GIARDINO
2) AFFARI DI FAMIGLIA
3) IL NERO MI STA BENE

Torno dopo la pausa estiva con un ottimo consiglio di lettura. Sono sincera, ho scelto “Io e la mia Effe #3 – Il nero mi sta bene” perché attirata dalla cover e dalla trama e perché non avevo ancora avuto modo di recensire un romanzo erotico.

Inizio subito col fare l’unico appunto: non l’ho trovato così erotico, mi è sembrato più un romanzo rosa con alcune scene molto piccanti. Non è assolutamente una critica, ma l’espressione del gusto personale di una lettrice non particolarmente ferrata in materia (dunque potrei anche sbagliarmi). La mia affermazione deriva dal fatto che ho trovato il mood di questa storia più divertente che erotico, nonostante il sesso abbia un ruolo fondamentale nel testo. Questo sarà l’unico appunto che troverete nella recensione perché per il resto ho trovato la lettura assolutamente entusiasmante.

“Io e la mia Effe #3 – Il nero mi sta bene” è un romanzo breve della serie “Io e la mia Effe”. Questo è il volume n°3 e, come i precedenti, è autoconclusivo. Infatti l’ho letto pur non conoscendo i primi due.

La protagonista assoluta è Alice, giovane architetto rimasta vedova da dieci mesi, con una figlia novenne a carico. Sappiamo che il suo defunto marito, Emilio Berenghieri, ex titolare dell’omonimo studio “Berenghieri e Associati” in cui adesso lavora Alice, l’ha cornificata a destra e a manca e che anche il giorno del decesso si trovava a letto con un’altra. La co-protagonista è Effe che, come si può facilmente intuire dai pensieri di Alice, altri non è che, ehm, la sua più fedele e intima alleata. “Effe” è la lettera iniziale dei “piani bassi” femminili, più precisamente è colei che consiglia, sprona e invita Alice ad agire seguendo il proprio istinto, senza riflettere troppo.

“… Inoltre, posso contare sull’appoggio incondizionato di una parte di me che non si vede e che però è come voglio essere: succosa, creativa, intraprendente. Io e la mia Effe siamo complici, io e lei sappiamo cosa ci piace…”.

Personaggi secondari sono il socio di maggioranza e capo di Alice, Paolo Longhi, suo trombamico-quasi compagno; Marcello Spinati, altro socio in affari di Alice e suo ex amante; la contessa Lissa Dotti-Lana, bellissima donna dai gusti sessuali a tinte forti, erede e proprietaria di una lussuosa villa sul lago di Como che lo studio Berenghieri deve ristrutturare; l’affascinante baronessa Adele von Hoffman, acerrima rivale di Alice (ma sarà davvero così?); il teutonico Hans Fischer, aitante tuttofare di Lissa, al cui fascino è pressoché impossibile resistere. In più abbiamo Emma, la figlia novenne di Alice, e la terribile famiglia di avvoltoi del defunto Emilio Berenghieri.

Non vi racconterò la trama, non voglio certo togliervi il gusto di una lettura piacevolissima.

Quello che posso dirvi è che questo romanzo è scritto veramente bene, molto vicino alle mie corde di lettrice: prima persona presente, ironico, auto-ironico, piccante, dialoghi serrati e brillanti, ottima padronanza della lingua italiana, registro linguistico perfetto per questo tipo di storia, leggero ma assolutamente non banale. Anzi, direi che affronta temi importanti come l’autostima femminile, il sapersi rialzare in piedi dopo infinite batoste sentimentali e professionali, l’affermazione di sé in quanto donna, utilizzando l’ironia anziché un tono drammatico e di autocompatimento.

Leggendo le avventure/disavventure di Alice ed Effe è impossibile non simpatizzare e non entrare in empatia con entrambe, anche nelle scene più erotiche, descritte in maniera molto esplicita ma mai volgari. A questo proposito vi regalo uno dei passaggi più soft e poetici:

“… Dischiudi i petali della rosa, piano. A poco a poco. Forse sono stati disturbati, sono lievemente gonfi, arrossati. Voglio che restino quasi sorpresi di venire dischiusi ancora dalle tue dita e poi separati. Voglio che la perlina, al centro si ritrovi vulnerabile, senza difese. Voglio che passi dalla quiete all’eccitazione in pochi tocchi. Ci sei?…”

Consiglio assolutamente la lettura di questo romanzo a chiunque ami il genere rosa umoristico-piccante. Per conto mio, andrò a recuperare i primi due volumi nell’attesa che esca il quarto.

Un pensiero riguardo “Recensione: “IL NERO MI STA BENE (IO E LA MIA EFFE #3)” di Lara H.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close