Recensione: “UNA NOTTE D’AUTUNNO” di Linda Kent

Una notte d’autunno è il terzo romanzo della serie “Un amore a Bath” di Linda Kent; una nuova edizione che integra il prequel di “Una notte a teatro“. Non avete voglia di gustarveli tutto d’un fiato? Seguite il mio consiglio.

Trama

Il terzo romanzo della serie UN AMORE A BATH ***AUTOCONCLUSIVO***

Ovunque tu vada, Manuel, sotto qualunque cielo, abbi cura del tuo cuore, perché è anche il mio.

Una notte magica al Theatre Royal di Bath basta a Lady Grace Anderson e a Manuel, marchese di Belmont, per innamorarsi perdutamente e decidere di sposarsi. Purtroppo, la loro festa di fidanzamento si trasforma in un incubo, poiché dal passato di Belmont emerge all’improvviso un debito d’onore che esige la più crudele rinuncia. Manuel però non può neppure immaginare di abbandonare Grace, dunque parte subito per la Spagna, pronto a lottare contro ogni avversità pur di realizzare il suo sogno d’amore. Dal canto suo, Grace non è meno ardita e decide di raggiungerlo per affrontare il destino insieme a lui. La passione che lega i due amanti si riaccende sotto il sole di Malaga, e nessun intrigo, nessun ostacolo riuscirà a spegnerla.

Al termine del romanzo è inserito il racconto prequel Una notte, a teatro, un breve divertissement che narra il primo incontro di Grace e Manuel presso il Theatre Royal di Bath.

I primi due romanzi della serie UN AMORE A BATH, ovvero Il profumo delle rose selvatiche e Sole nella brughiera sono disponibili in Amazon.

È sempre un piacere stringere tra le mani un romanzo di Linda Kent, e doppio se dopo un po’ vi succede di leggerne uno che avete già amato. Care lettrici, sì, UNA NOTTE DI AUTUNNO torna in una nuova veste e con il prequel “Una notte a teatro” alla fine del libro. Andiamo insieme a scoprire qualcosa di più.

En el nombre de Dios, Manuel, mi hijo

Una frase pronunciata per nulla tanto per dire… dettata da un sentimento quasi paterno ma che avrà ripercussioni, qualche anno dopo.

Londra, autunno 1839 – Una sera speciale, capace di mettere in fibrillazione intere famiglie, due in particolare.

Il duca di Monmouth ha concesso, al marchese Belmont, di corteggiare e formalizzare l’unione con l’unica e amatissima figlia, Grace. Un amore repentino, impetuoso come l’avventura in cui sono stati coinvolti la sera che i due giovani si sono conosciuti. Un amore forte, impossibile da ignorare per chi è al loro fianco; e per Grace, che per la maggior parte della vita non si può definire fortunata, si trova a rivivere gli stessi sentimenti che hanno legato i suoi genitori, per questo il duca non si sarebbe mai sognato di ostacolare la scelta della figlia. Tutto è pronto, semplicemente perfetto, una perfezione che sempra appertenere a un altro mondo quando il loro cade con l’arrivo di una missiva: si richiede l’immediato intervento del marchese a Malaga per assolvere a un debito contratto nel lontano 1834. Una promessa da onorare ma che alla luce degli ultimi eventi sembra – e deve restare – impossibile da mantenere. Ma come arginare il problema? Recarsi sul posto e verificare la “portata del danno”, ovviamente, tenendo ben presente la situazione delicata in cui la Spagna verte, a causa delle guerriglie carliste. Manuel, così, deve abbandonare Grace; quest’ultima teme che il promesso sposo non faccia più ritorno da lei…

Ovunque tu vada, sotto qualunque cielo, abbi cura del tuo cuore, perché è anche il mio.

Venti giorni prima era stata la ragazza più felice del Regno, o forse del mondo intero. Non per merito della ricchezza, alla quale, dopo otto anni, ancora non si era del tutto abituata, ne a causa della gioventù o dell’avvenenza, effimere per natura; la sua gioia derivava dalla certezza di essere amata dalle persone più care al suo cuore.

Amata da tutti, Grace contraccambia lo stesso sentimento per i suoi cari; per questo non ha mollato tutto – affrontando anche i conseguenti scandali per una partenza avventata – ed è rimasta a Bath. Il Conte avrebbe subito un colpo, e d’altronde suo padre sarebbe stato felice che Manuel ritornasse con una “situazione” chiara, pronto per celebrare il matrimonio con la figlia. Eppure ci sono fatti ineluttabili, che scandiscono da soli gli eventi e possono far cambiare idea anche alla persona più intransigente. Grace parte alla volta di Malaga con una compagnia d’eccezione… E il romanzo decolla su due fronti: avventura e amore. È il momento di adattarsi al clima di guerriglia che invade la Spagna, e di continuare il percorso di conoscenza iniziato – tra i due protagonisti – in Inghilterra. Nel nuovo contesto si entrerà in contatto con altri personaggi, in specialmodo di Beatriz e Micheal pronti a riservare delle belle sorprese. Non posso aggiungere altro, e vi chiedo di fidarvi ancora di me…

Nel mio gergo molto personale definisco storie come queste al contrario, e le adoro! È vero, non si assiste alla nascita della storia di Grace e Manuel, ma avrete subito ben chiara la portata dell’amore. Se mi è permesso, aggiungo che se proprio dovete sapere prima cosa sia successo a teatro la sera che si sono conosciuti, partite da lì, dal prequel “Una notte a teatro”, per poi tornare a “Una notte d’autunno”.

Appassionati, i protagonisti si svelano come ogni romanzo comanda: pian piano. È necessario l’approccio al passato di Manuel, che comprenderete al momento dell’apertura della lettera. In parte vi ho spoilerato la vita di Grace, che seppur adagiata sulla bambagia dal rango di appartenenza, non perderà il carattere indomito che si rivelerà l’arma vincente per la conquista del marchese. Grace ha conosciuto il dolore ma è stata ripagata con il grande amore della sua famiglia. Manuel non ha mai badato a stupidi sentimentalismi, si è donato al meglio come fa ogni libertino fino a capitolare con la giovane Lady. Il marchese ha origini per metà iberiche grazie alla madre, una nobildonna spagnola. Due opposti nei colori, ma in simbiosi in tutto il resto: Manuel e Grace, come coppia, sono stati incisi dal destino, eppure qualcuno prova a sovvertirlo. La lotta per far risplendere il loro amore è forte e intensa, per questo amo questo tipo di impostazione.

Perfetta e accattivante l’ambientazione, d’altronde Linda Kent ci ha abituati a cambi di scenari e ad attente analisi storiche. Dall’Inghilterra alla Spagna, non solo un viaggio fisico, ma che eccelle nei particolari, nelle differenze tra le due mentalità così diverse, oltre alla lingua e ai tratti somatici.

Molto repentino è l’amore tra un’altra coppia e con la stessa velocità si infilerà nel vostro cuore. La prova che anche i più scettici, alla fine, devono piegarsi al potere dell’amore.

Ormai sapete quanto ami la penna di Linda Kent e aggiungere altro è superfluo; sappiate solo che è tra le poche a dare così intensità ai sentimenti, e ogni sua storia è veramente difficile da dimenticare.


A proposito dell’autrice…

Linda Kent divide la sua vita fra la magica atmosfera di Roma e la campagna toscana, un’oasi di tranquillità nella quale si rifugia quando la scrittura richiede maggiore concentrazione. Ama profondamente la letteratura, la poesia e la storia del passato, soprattutto quella del Regno Unito e, non appena le è possibile, compie lunghi viaggi nei luoghi in cui ambienta i suoi romanzi, per poterli descrivere fedelmente ai lettori.
Linda Kent ha pubblicato altri romance storici con Mondadori: Il profumo delle rose selvatiche (2013), Sole nella brughiera (2014), Vento di Cornovaglia (2014), Lo sa il mare (2015), Gelsomino Indiano (2018), L’albero dei desideri (2019), L’azzurro oltre le nubi (2019), Orgoglio e sentimento (2020), Il faro sulla scogliera (2021).
Con Amazon Publishing ha pubblicato La Valle Segreta e Il cavaliere dell’Unicorno, rispettivamente il primo e il secondo volume della serie Custodi di Scozia. Il terzo volume, Le stelle delle Highlands, è stato pubblicato in self publishing a dicembre 2020.
Altri titoli in self publishing: Biancospino (2016), Nella Tana del leone e Nobile Guerriero (2017), oltre alle novelle Come seta e La maschera di velluto.
Di recente pubblicazione, la nuova serie romance THREE WILLOWS: Una perfetta lady inglese (2021) e Una lady come nessun’altra (2021).
*** TUTTI I ROMANZI DI LINDA KENT SONO AUTOCONCLUSIVI ***
Sui social e sul suo sito si possono trovare notizie riguardo all’autrice e ai suoi romanzi.

Un pensiero riguardo “Recensione: “UNA NOTTE D’AUTUNNO” di Linda Kent

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close