Lancio un libro: “UN GRAFFIO AL CUORE” di Daniela Carboni

Il 6 settembre è uscito UN GRAFFIO AL CUORE di Daniela Carboni; sul gruppo di A libro aperto l’autrice ha partecipato a #lanciounlibro e ora Daniela risponde alle domande dei lettori.

Lorena Nigro: Ciao, cosa troveremo in questo romanzo?

“Un graffio al cuore” è un titolo dalla doppia valenza. Da una parte il graffio del titolo è la cicatrice che la protagonista porta sul volto, dall’altra è ferita ben più dolorosa che porta nell’animo. I due protagonisti, Violet e Stephan si incontrano in modo molto particolare, lui difatti è uno scultore e lei la sua modella artistica. Pian piano il loro rapporto professionale viene meno e lui le insegnerà ad accettare ogni parte di sé, anche quella che più aborrisce. A un certo punto si inserirà nelle vicende un’altra donna, legata a Stephan da un comune passato, che porterà un pò di scompiglio nella coppia.

Elisa Mura: Quali sono gli elementi fondamentali del tuo libro?

Nel mio libro troverete tre elementi principali: amore, tormento e passione. L’amore tra i protagonisti che non può mancare nelle mie storie, il tormento interiore dei personaggi a causa degli accadimenti del racconto e un pizzico di passione che non guasta mai.

Sarah Rivera: Sono molto curiosa del tuo romanzo. Come hai avuto l’idea?

Una prima idea l’ho avuta l’estate scorsa, ma era veramente vaga perciò l’ho presto accantonata. A dicembre, complici alcune letture di quel periodo, sono riuscita a unire i pezzi e a colmare i buchi nella trama, perciò ho iniziato a scrivere.

Maika Medici: Due personaggi molto particolari per i loro mestieri. Ti sei ispirata a qualcuno?

A nessuno di mia conoscenza. Quello che mi intrigava era esplorare la relazione tra i due protagonisti. Lui è un’artista, perciò abituato a tirare fuori la bellezza. Lei ha invece una brutta cicatrice sul volto che ha leso la sua autostima. Lui la aiuta a capire che è proprio quella cicatrice a renderla unica e speciale.

Iris Bonetti: Del protagonista maschile cosa ti piace di più? Sarebbe il tuo uomo ideale?

Di Stephan mi piace il fatto che intraveda la bellezza di Violet laddove tutti guardano con con disprezzo. Penso che a ogni donna piacerebbe avere un uomo così al suo fianco.

Simona La Corte: Sei entrata facilmente in sintonia con i personaggi oppure uno dei due ti ha dato del filo da torcere?

Stranamente nessuno dei personaggi mi ha dato filo da torcere. Il romanzo ha avuto una stesura molto tranquilla.

Daniela Tess: Una trama molto particolare e devo dire intrigante! Cosa ti aspetti da questo romanzo? C’è un messaggio che veicola e che vorresti arrivasse ai tuoi lettori e alle tue lettrici?

I personaggi di questo romanzo hanno tanto da raccontare. Spero che qualcuno sappia ascoltarli. Il messaggio che vorre trasmettere ai lettori è quello di cui già abbiamo parlato prima, cioè che “la bellezza esiste anche dove non si vede”.

Ilaria Mossa: Di questo libro cosa c’è della tua vita?

La mia vita è troppo tranquilla e monotona per poter attirare l’attenzione di qualcuno. In compenso, il romanzo rispecchia molto i miei gusti e interessi, soprattutto in termini di letture.

Rita Maletta: Ciao come saranno i tuoi personaggi?

Adorerete Violet per la grinta con cui riprende in mano la sua vita dopo l’aggressione che ha subito. Stephan invece vi farà un pò penare perché non riesce a buttarsi alle spalle il passato. Ma anche in riferimento a questo, ha le sue ragioni.

Federica Cabras: Cos’è per te la scrittura?

La scrittura è il modo che conosco di tirar fuori tutte quelle storie che affollano la mia testa. Per intendersi, tutte quelle storie che mi piacerebbe poter leggere.

Marianna Edward Facciolli: Qual è stata la parte più difficile per la stesura di questo libro?

È stata l’attesa di ritornare di scoprire come sarebbe andata a finire.

Elisa Ely: Quanto tempo hai impiegato per la stesura della storia e durante la stessa ti è capitato mai di subire il classico “blocco dello scrittore”?

Ho impiegato all’incirca un mese e mezzo, senza blocchi, per fortuna.

Lucia Scarpa: Qual’è il personaggio che ti rispecchia di più e perché?

Nessuno dei personaggi rispecchia la mia personalità.

Grazie alle partecipanti e soprattutto a Daniela Carboni ❤

Ora gustatevi le risposte di Daniela dal vivo!

Il libro lanciato è:

Trama

Studentessa di infermieristica, Violet Chapman fa la modella all’istituto d’arte per pagarsi gli studi. Stephan Miller è uno scultore di fama internazionale. Affascinante e sempre in copertina, all’apice della carriera, si è ritirato improvvisamente a vita privata. Quando vede per la prima volta Violet, qualcosa di potente si ridesta in lui. Quella ragazza deve essere sua, deve diventare la sua musa, poiché è la sola che possa far rinascere la sua creatività. Usa ogni mezzo pur di averla nel suo studio. Suo malgrado, Violet è costretta a cedere alla proposta di lavoro. Ben presto tra i due divampa la passione. Hanno bisogno l’uno dell’altra e il forte sentimento che sta nascendo potrebbe cambiare il destino di entrambi. All’improvviso, però, il passato torna a ricordare una promessa… Riuscirà l’amore a essere più forte del senso di colpa?

Un graffio sul viso. Uno sul cuore. Ma è quando cadono le maschere che ci si libera dalle catene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close