Recensione: “QUEL PRINCIPE AZZURRO CHE NON TI ASPETTI” di Daniela Carboni – Literary romance

Accendete le vostre televisioni perché questo nuovo reality è il romanzo di Daniela Carboni, una commedia frizzantina, una battaglia tra i sessi che non risparmia nessuno, neanche un esaurimento al conduttore.

  • Titolo: Quel principe azzurro che non ti aspetti
  • Autore: Daniela Carboni
  • Editore: Pubme
  • Collana: Literary romance
  • Genere: commedia rosa
  • Data di uscita: 3 maggio 2022
  • Pagine: 263
  • E-book: 1,99
  • Kindle unlimited
  • Cartaceo: 14,90

Elizabeth Bennet, mi hai delusa! Basterebbe questa frase per descrivere Eva, fervente femminista, nemica degli uomini, con una missione nella vita: distruggere il genere maschile. Abbandonata dal padre ancora prima di nascere e tradita dalla sua migliore amica che ha ceduto alle lusinghe dell’amore, Eva porta avanti l’obiettivo di essere una donna indipendente, fiera, che non ha bisogno del principe azzurro, perché lei si salva e si basta da sola. Peccato che Vittorio – nemico numero uno, nonché fidanzato della sua storica amica Monica – abbia un piano diverso: farla capitolare partecipando a un Reality Show in cui dovrà trascorrere due settimane a stretto contatto con un campagnolo. Sfida accettata. Eva è certa che l’altro concorrente, Matteo, non potrà mai né farle battere il cuore né impossessarsi delle farfalline nel suo stomaco. Dal canto suo, Matteo, abituato alla vita dura e rurale della campagna, proprio non riesce a capire questa Emmeline Pankhurst del XXI secolo, ma in qualche modo ne è attratto. Spiati dalle telecamere, messi costantemente alla prova da una convivenza improbabile, da una ragazzina maliziosa, un’anziana ficcanaso e un conduttore rimbambito, Eva e Matteo riusciranno a trovare un punto d’incontro?

Dopo il successo di Un fidanzato su misura, Daniela Carboni torna con una storia frizzante, che strapperà parecchi sorrisi, molti batticuori e qualche: “Eva, datti una calmata!”

Eva è una femminista con la F maiuscola, non si lascia incantare da nessuno, neppure dal personaggio maschile decantato dai romanzi di Jane Austen, ovvero Mister Darcy, figurarsi da un inutile principe azzurro, l’ultimo che può considerarla una donzella in pericolo. Oltre al lavoro in un B&B, tiene sempre aggiornato un blog in cui svela i suoi pensieri antimaschilisti e in passato ha avuto parecchie lettrici.

L’amore è un’invenzione tipicamente maschile, orchestrata per garantirsi la pancia piena e il loro…– be’, ci siamo capiti, vero? – fuori dai pantaloni

Una bisbetica da domare la definiscono, una Caterina Amendola moderna, in particolare la ribattezza in tal modo Vittorio, il ragazzo della sua migliore amica Monica con cui litiga molto spesso, anche a costo di creare dissapori nei loro rapporti con la persona cara che hanno in comune. Quando Eva appare sicura delle proprie convinzioni, Vittorio le gioca un tiro mancino non convenzionale, iscrivendola a un nuovo reality show da lui stesso creato.

Il format consiste nel mettere al centro di un corteggiamento la ragazza bisbetica, che dovrà scegliere fra tre candidati, un mix tra i reality che si vedono spesso sui nostri canali tv, solo che in questo romanzo le conseguenze prenderanno risvolti imprevedibili.

La femminista per eccellenza non sprizza di gioia nel sentirsi incastrata, tuttavia il suo spirito guerriero non le permette di tirarsi indietro e si presenta in televisione abbigliata in maniera poco consona e col dente avvelenato. Ma chi saranno i poveri e ignari candidati?

Matteo è di bell’aspetto ma pur sempre un campagnolo, di sicuro non un tipo raffinato nel corteggiamento. A lui interessa solo la vincita, destinata però a una buona causa. Persino lui è stato persuaso a partecipare con insistenza da Vittorio e buttato in una realtà che mai gli è appartenuta. Non rappresenta comunque lo stereotipo che Eva odia di più: narcisista, superbo e misogino, neppure tanto maschilista quanto appare in diretta. Nonostante ciò pare impossibile un dialogo civile tra i due. Pensate a cosa succede nel momento in cui sono obbligati a vivere sotto lo stesso tetto, nel casale di Matteo, dove il lavoro di campagna, duro e mattiniero, attende al varco un’amante della città e del wifi come Eva. Circondati da galline, dall’integerrima e impicciona signora Lucia – vicina e aiutante di Matteo – e da una ragazza molto sfacciata, la routine dei due protagonisti cambia radicalmente davanti alle telecamere, le quali riescono a catturare litigi esilaranti ma anche qualcos’altro di ben più appetibile. Chi dei due la spunterà?

Non sono una grande amante dei reality, eppure questa commedia mi ha coinvolta e divertita sin dall’inizio, costruita nel migliore dei modi e senza dubbio divertente e leggera. Sia Eva che Matteo mi hanno fatto ridere e sospirare, tifarli come coppia riesce davvero naturale. Li ho trovati ben caratterizzati anche nelle loro esagerazioni, soprattutto il femminismo di Eva, che strappa sonore risate. Per fortuna lui non è il classico sciupafemmine, una persona genuina e semplice, a volte senza peli sulla lingua, che ha chiari i propri sentimenti. Mi piacciono inoltre le anziane impiccione nei romanzi, ecco perché la presenza di Lucia la descrivo come un valore aggiunto. Lo stile di Daniela è scorrevole e ironico, una lettura molto piacevole e distensiva. Ve lo consiglio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close