Recensione: “L’ULTIMO GIORNO D’ESTATE” di Penelope Ward – ed. Always Publishing

Un romanzo che non si dimentica per il livello di spensieratezza e per i temi trattati. Penelope Ward non sbaglia un colpo neanche con l’age gap L’ULTIMO GIORNO D’ESTATE, ed. Always Publishing.

Genere: Romance contemporaneo/Age Gap
Pagine: 272
Data di uscita: 2 settembre 2022
Prezzo cartaceo: € 13.90
Prezzo ebook: 
€ 4.99
Traduzione: Athena Barbera

Trama

Dopo la morte della sorella maggiore, Heather Chadwick è stata costretta a mettere in pausa il suo futuro: senza un padre, con una madre sprofondata nella depressione, Heather ha dovuto chiudere in un cassetto tutti i suoi sogni di studiare all’università. Così, dalla fine del liceo tre anni prima, la vita di Heather si divide tra l’occuparsi di sua madre, il lavoro al pub locale e la gestione della proprietà di famiglia sul lago Winnipesaukee in New Hampshire.

La monotonia della vita di Heather, però, viene scossa dall’arrivo di Noah Cavallari, un uomo solitario e misterioso quanto affascinante, che affitta il loro cottage sul lago per l’intera estate.

Heather non potrebbe esserne più incuriosita: Noah è un fotografo di successo, single e bello come il peccato, e dal momento in cui si offre di aiutarla con alcuni lavoretti per sistemare la proprietà durante la sua permanenza, il cuore di Heather non può che battere all’impazzata ogni qual volta i loro sguardi si incrociano.

Nonostante Heather renda palese la sua attrazione nei suoi confronti, Noah è deciso a tenere le distanze: le loro vite scorrono in direzioni troppo diverse. Ci sono più di dieci anni di età a separarli, Heather ha tutto il futuro davanti a sé mentre Noah… è arrivato al lago Winnipesaukee con un obbiettivo. E insieme all’ultimo giorno d’estate, anche lui sparirà da quel posto.

Eppure, giorno dopo giorno, Heather riesce ad abbattere con la sua sincerità e determinazione le barriere che Noah ha costruito e, ben presto, l’improbabile amicizia che hanno instaurato si evolve in un legame che Noah non potrà più negare.

Senza che Noah e Heather potessero mai immaginarlo, il destino ha già incrociato le loro esistenze in modo fatale una volta. Saranno pronti a ciò che ha in serbo per loro dopo l’ultimo giorno d’estate?

È arrivato il nuovo inquilino nella ex rimessa delle barche. Per Heather e sua madre è un ingresso economico in più, visto che dopo essere rimaste sole non è facile tirare avanti. Una prenotazione lunga per tutto il periodo estivo, per godere del bellissimo scenario sul lago di Winnipesaukee, nel New Hampshire.

«C’è un motivo per cui mi stai fissando invece di andartene?»

Uhm… forse è che sei dannatamente sexy?

Certi pensieri vanno tenuti per sé, soprattutto se il diretto interessato è scorbutico e schivo, a tal punto che non vuole gli rivenga fatta la stanza. Mah, avrà qualcosa da nascondere? Tuttavia, alla carissima Heather non sfugge nulla e detesta non venire a conoscenza certi particolari, specialmente se riguardano un uomo affascinante come Noah Cavallari, questo il nome del nuovo ospite.

«Diciamo che sono troppo vecchio per uscire con una ventenne che non riesce a tenere le tette dentro al costume.»

Heather non demorde e riesce a instaurare con Noah una sorta di rapporto di amicizia, dopo aver stabilito che lui non è in cerca di un’avventura, anzi, in quella sorta di vacanza cerca di liberarsi di certi pensieri. Problemi con la ex moglie? Già perché con Olivia non è andata come doveva perché lui era un bastardo, ma non un bastardo capace di tradire, uno che semplicemente ha dato per scontato la moglie continuando a viaggiare per svolgere il proprio lavoro: fotografare. Magari il lago è di ispirazione? Forse, trascorso già un mese l’ispirazione è la stessa Heather, quella da allontanare perché potrebbe essere sua figlia. Battutine e giochetti della ragazza risvegliano istinti messi a tacere da un po’ e quella che pensava fosse solo attrazione destabilizza Noah trovandosi immerso nella vita del giovane uragano.

La gelosia e un segreto celato rimescolano le carte rafforzando quel rapporto fino ad allora basato alle sole confidenze. Il muro issato da Noah cede e i due danno sfogo alla passione. Termina l’estate e all’apparenza tutto è perfetto; grazie ai lavoretti di Noah anche la rimessa e l’abitazione della ragazza assumono un altro aspetto, tranne il rapporto tra i due amanti, tornato in stand-by. Cosa succederà dopo il rientro del fotografo in Pennsylvania?

Per rispondere a queste domande, cari lettori, dovete proseguire soli tra le pagine di “L’ultimo giorno d’estate”. Non lasciatevi deviare dalle mie parole, non è la semplice attazione a fare da traino a questa bellissima storia; sorprendente è scoprire come sono intrecciate le vite dei protagonisti. L’ultimo colpo di scena vi stringerà davvero il cuore, spero davvero che siate pronti a tutto… io lo sono stata talmente tanto che avrei preferito qualche pagina in più, anche nell’epilogo.

Per quale motivo consiglio questa lettura? Per la penna piena di brio di Penelope Ward, per la leggerezza con cui tratta temi importanti tipo la depressione; per come ha tratteggiato i personaggi trovando loro un punto di incontro nel divario di quattordici anni. Apprezzatissima anche l’ambientazione. Quindi? Buon viaggio con Heather e Noah.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close