Recensione: “NEL LETTO DI UNO SCOZZESE” di Kerrigan Byrne – ed. Mondadori, collana I Romanzi

Altro volume imperdibile della serie Victorian Rebels di Kerrigan Byrne: NEL LETTO DI UNO SCOZZESE, ed. Mondadori, collana I Romanzi.

  • Titolo: NEL LETTO DI UNO SCOZZESE
  • Autore: Kerrigan Byrne
  • Editore: Mondadori, collana I Romanzi
  • Data di pubblicazione: 3 dicembre 2022
  • Pagine: 353
  • Prezzo: 2.99 e-book; 5.90 cartaceo

Trama

“Un libro indimenticabile.”
RT Book Review

Gavin St James, conte di Thorne, è un impenitente seduttore delle Highlands che usa il proprio fascino minaccioso per ottenere tutto ciò che vuole, comprese le mogli degli altri. L’occasione per abbandonare la sua vita dissoluta gliela offre la splendida giovane che ha ereditato Erradale, la tenuta che lui ha sempre agognato. Lei ha lasciato il selvaggio West portando con sé in Scozia terribili segreti e adesso ha urgente bisogno di un protettore. Gavin decide così di cogliere l’occasione e le propone un’unione vantaggiosa per entrambi. L’iniziale ostilità della ragazza ben presto lascia posto a una passione travolgente. Ma Gavin non sa ancora quanto siano pericolosi i segreti della sua sposa…

Note:

NEL LETTO DI UNO SCOZZESE (The Scot Beds His Wife) è il quinto romanzo della serie ‘Victorian Rebels’.

I precedenti romanzi della serie, IL MIO CUORE NERO (The Highwayman), UN VOLTO PIENO DI OMBRE (The Hunter), L’HIGHLANDER (The Highlander) e IL DUCA (The Duke), sono già stati pubblicati rispettivamente nella collana I Romanzi Classic – nr. 184 e I Romanzi Passione – nr. 190, 199 e 211.

La serie proseguirà con “The Duke With the Dragon Tattoo”, di prossima pubblicazione.

Ambientazione: Scozia, 1880 (epoca vittoriana)

La mia dipendenza per la penna di Kerrigan Byrne inizia con il primo capitolo Il mio cuore nero della serie “Victorian Rebels”. Quest’ultimo titolo dà l’indizio temporale in cui è stata ambientata e il sentore che i protagonisti non siano proprio degli stinchi di santo; difatti, sono proprio questi a sorprendere con le loro vicende amorose intrecciate a quelle familiari e attività lavorative – del tutto discutibili.

Il rebel di Nel letto di uno scozzese è Gavin St James, conte di Thorne, strettamente legato, anche se odia l’idea, al Demonio delle Highlands – Liam Mackenzie – e all’Anima Nera di Ben More – Dorian Blackwell. I volumi sono indipendenti anche se l’autrice li fa tornare ogni volta in assoluta chiarezza, anche per il nuovo lettore.

Entriamo nel vivo della storia. Il prologo ci rende partecipi del malato rapporto di Hamish Mackenzie con le donne e i suoi figli. L’uomo è famoso per la sua vita amatoria e gli innumerevoli figli avuti dalle varie relazioni – perlopiù bastardi. Gavin ha un odio viscerale per il padre e si rifiuta di essere associato ai Mackenzie, per questo per ricostruirsi il proprio nome necessita di Erradale, una tenuta che gli permetterebbe di diversificare le proprie attività. Gavin è magistrato e giudice di pace, e…

L’erede dei Ross – costoro tenutari di Erradale – si presenta per portare a voce la risposta in merito alla proposta di acquisto, ma le intenzioni iniziali sono queste:

“Lo farei se si trattasse di un’altra persona, ma ho giurato a mio padre che, fintanto che fosse stato in vita un Ross di Erradale, nessun parente di laird Mackenzie di Wester Ross sarebbe entrato in possesso della nostra terra. Mackenzie ha ucciso mio padre…”

Sam farà di tutto per mantenere la promessa, eppure accetta l’accordo apparentemente favorevole per entrambe le parti: un matrimonio di convenienza.

Interessante o il solito cliché, potreste pensare. Invece no, se la ragazza è una pistolera proveniente dal West americano, poco ligio alle regole, e se entrambi hanno troppi segreti capaci di ribaltare nuove e vecchie situazioni.

Ho adorato Nel letto di uno scozzese probabilmente perché, come i precedenti volumi, è originale, avventuroso e passionale. È difficile immaginare storie così diverse intrecciando bene, ogni volta, tutti i protagonisti, con legami parentali o meno. E poi, sapete, le sorprese che riguardano quest’ultimo particolare non sono finite…

Qual è il punto di forza? Sicuramente i personaggi, che si muovono su un’ambientazione del tutto nuova. Sì, è vero, siamo vicinissimi all’Anima nera, ma vedrete, tra fuorilegge e contabbandieri, ci sarà da tremare e divertirsi. Se Gavin ha un bagaglio familiare doloroso, e con sé la donna che ha sempre amato, sua madre, Sam è una rivelazione, la vera eroina. Ha portato in Scozia una collezione bugie, tra certificati e documenti veri; la sua condotta, inizialmente, le fa conoscere l’amore, mentre alla fine, quella stessa condotta – talvolta riprovevole – riuscirà a consolidarlo. Nel mezzo, però, cosa succederà?

“Be’, certo che ti sposo. Sono troppo innamorata per non farlo.”

Non privatevi di questo istante, di tutti i precedenti e i successivi.

Lettura super consigliata, tra le più belle del 2022!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close