Segnalazione: “SULL’ORLO DI UNA CRISI DI CLIMATERIO – Cronache di una latente bipolare” di Liliana Terranova

Liliana Terranova presenta “SULL’ORLO DI UNA CRISI DI CLIMATERIO – Cronache di una latente bipolare”.

Scheda tecnica libro
Peso : 230 g
Copertina flessibile: 140 pagine
ISBN- 13 : 979-8695354041
Dimensioni : 15.24 x 0.81 x 22.86 cm
Editore : Independently published ( 13 novembre 2020)
ASIN : B08NF 1RF8D
Lingua : italiano
Categoria : Romanzi rosa- Humor
Lettura : 2 ore e 45’
Link Amazon per l’acquisto: https://amzn.to/3nVBm3i

Sinossi

Cronache di una donna improvvisamente alle prese, e nei momenti meno opportuni, con vampate, sbalzi d’umore e chili di troppo. A casa, in famiglia, al lavoro: un incubo. Provvidenziale sarà la sua richiesta d’aiuto alle “Follies”, il gruppo WhatsApp delle amiche di sempre: Elena la vegana, Ursula, rifatta e libertina e Lea separata, perennemente alla ricerca dell’anima gemella. Fra palestre, party, viaggi, equivoci, sparizioni improvvise e colpi di scena, il racconto divertente dei tentativi, qualche volta scalmanati,per riuscire ad arrestare l’inesorabile orologio del tempo.

L’autrice

Nata a Piazza Armerina, in Sicilia, Liliana Terranova si diploma come infermiera professionale per assecondare il desiderio dei genitori nonostante la sua grande passione per la scrittura e il teatro. Si trasferisce a Milano a metà degli anni ‘80 affiancando alla sua professione la scrittura di racconti e poesie. Intanto frequenta alcune scuole di teatro, fino a far parte del collettivo teatrale “La Credenza” interpretando spettacoli in teatri e nelle scuole milanesi. Prosegue gli studi interrotti scrivendosi alla facoltà di Lettere Moderne alla Statale di Milano. Gioca con le parole, con le pubblicità sui tram e nei luoghi d’attesa, frequenta corsi diventando copywriter free lance. In piena maturità, la svolta: sarà la stessa corsia d’ospedale, da cui ha sempre provato a distaccarsi, a diventare motivo d’ispirazione per tanti personaggi, nasce il suo primo libro.

Estratto

Vorrei agitare il mio tovagliolo per farmi un po’ di fresco, un po’ d’aria, ma nessuno intorno a me sembra avere caldo, tutti poi mi chiederebbero il motivo del mio sventagliare. Non oso. Ho caldo! I miei pensieri urlano ancora di più, per favore datemi un ventaglio, un ventilatore, un’elica, un mulino a vento, anche delle pale eoliche a reazione alternata vanno bene, ma fate qualcosa! Elena, la mia amica seduta di fianco, mi osserva perplessa: – Tutto bene? Di colpo lo sguardo dei rispettivi mariti è su di me. Il mio sguardo è invece ormai totalmente smarrito, intriso adesso di sudore freddo. – Tutto bene. Perché? – rispondo con finta nonchalance. Ed Elena: – Sei rossa paonazza! – Chi io? È la birra di sicuro – incalzo. Anche mio marito non può evitare di dire la sua: – Vacci piano! – mi consiglia Marco. Non ha capito un accidente, penso, e non deve capire, ha sette anni meno di me e non deve sapere che la sua dolce metà sta andando forse in prepensionamento forzato!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close